Natura
comments 2

Arte Sella, la natura con l’arte dentro

arte sella trentino

Prendi la natura e dalle forme nuove che ti sappiano parlare: questo è Arte Sella, un percorso di opere d’arte contemporanee create con materiali naturali, immerse tra i paesaggi del Trentino.

Tu lascia fare alla natura: ha già creato linee, incroci, curve sinuose. L’uomo non può che dissetarsi a questa fonte inesauribile di ispirazione, per provare ad esaltarne le forme di bellezza perfetta. Questo è Arte Sella: un viaggio nella natural art che dalla natura parte e ritorna. Le opere si nascondono nel bosco, si arrampicano sui fianchi della valle, diventano prospettive nuove da cui guardare lo spettacolo artistico che c’è già, quello creato da Madre Natura.

arte_sella_trentino

Transizione – L’opera nasce dall’osservazione della natura, dei suoi colori, delle sue forme. L’artista si è soffermato sulla leggerezza del fiore di tarassaco, conosciuto comunemente come soffione, che ha una simbologia particolare legata ai temi del viaggio e del distacco.

Opere surreali, quasi magiche che esaltano il fianco di un albero, una radura, uno spiraglio nel bosco. Sono fatte di natura, nella natura e per questo si modificano con il tempo, seguendo i ritmi delle stagioni, consumandosi insieme alla natura e al bosco. Un itinerario che diventa quindi di turismo sostenibile, capace di insegnarti l’impermanenza delle cose e il loro necessario e naturale rinnovarsi, verso forme nuove, che si adattano al presente.

Arte Sella: la creatività a forma di natura

arte_sella_parco_trentino

Cammina piano, attento: non sai mai dove possono manifestarsi queste opere della natura, così vivere ed effimere; ti si parano davanti tra le foglie, i rami alti e l’erba tagliata di fino. Devi ricordarti come guardavi da bambino e avere voglia di giocare; correre attorno, dentro, di lato all’opera per farne ogni volta un racconto nuovo, solo tuo. Arte Sella è più viva che mai, indissolubilmente legata alla terra e alla montagna, una tensione continua verso la meraviglia.

Non è nemmeno necessario che tu provi a comprendere, che ti arrovelli nel dare un senso, perchè queste opere di natural art sono fatte di emozioni, le emozioni, tue e personalissime, che provi di fronte a ciò che è vivo e pulsante di energia. Nelle parole di Jaehyo Lee, il senso impalpabile di queste creazioni, in particolare della spettacolare 0121-1110=115075 : “L’opera d’arte deve impressionare chi la osserva fin dal primo sguardo. Credo quindi che il mio lavoro non abbia bisogno di alcuna spiegazione, ma che dipenda piuttosto da chi lo osserva. Spero che l’opera inviti l’osservatore a toccarla e percepire in questo modo la superficie dell’albero.Osservo la reazione dei visitatori alle mie opere, come queste li impressionino e se essi restino toccati dai miei lavori. Il mio lavoro è un regalo, portato da un viaggio che io stesso ho intrapreso per conoscere me stesso. L’arte è un altro linguaggio: se l’opera d’arte fa provare  a qualcuno un’emozione indicibile, questa emozione è la migliore descrizione possibile.”

opera di Jaehyo Lee

L’opera di Jaehyo Lee  0121-1110=115075

Ci scorre la vita dentro le opere di Arte Sella e più che un museo a cielo aperto, può diventare un luogo di meditazione, ma anche un percorso per imparare e per giocare, a seconda dello sguardo con cui ti addentri in questo spettacolo naturale. Sassi che diventano labirinti, tronchi che diventano case sospese e rami che formano vortici rampicanti e che ti invitano ad usare il corpo e le mani, tutti i sensi se puoi.

Mi sono innamorata di Arte Sella ed è stato un amore che è cresciuto ad ogni passo nel bosco, lungo il percorso di tre chilometri che da Villa Strobele a Borgo Valsugana, connette il parco di Arte Sella a mille metri di altitudine, dove svettano opere monumentali come la famosa Catterale Vegetale, il Teatro di Arte Sella, il Terzo Paradiso e Trabucco di Montagna.

La suggestiva Cattedrale Vegetale di Giuliano Mauri, è l’opera che più di tutte, forse, simboleggia questo linguaggio creativo unico, che assume continuamente forme mutevoli e temporanee: la cattedrale ha le dimensioni di una cattedrale gotica con navate di 12 metri di altezza e una superficie di 1220 mq, le 80 colonne di rami intrecciati accolgono al loro interno altrettanti carpini bianchi; solo tra vent’anni gli alberi diventeranno adulti trasformandosi in vere e proprie colonne.

La Cattedale Vegetale

Come nasce Arte Sella

Arte Sella nasce in forma sperimentale nel 1986, quando un gruppo di amici residenti a Borgo Valsugana si ritrova in Val di Sella, nel giardino di Villa Strobele, a immaginare di coniugare arte contemporanea e natura; l’associazione nasce formalmente tre anni dopo e stabilisce subito alcuni principi cardine:

– L’artista non è protagonista assoluto dell’opera d’arte ma accetta che sia la Natura a completare il proprio lavoro;
– La natura va difesa in quanto scrigno della memoria;
– La natura non viene più solo protetta, ma interpretata anche nella sua assenza: cambia quindi il rapporto con l’ecologia;
– Le opere sono collocate in un hic et nunc e sono costruite privilegiando materiali naturali. Esse escono da paesaggio, per poi far ritorno alla natura.

Maggiori informazioni su Arte Sella

villa strobele arte sella

Villa Strobele, punto di partenza suggerito del percorso

Giusto qualche nota pratica per organizzare al meglio la visita al parco di Arte Sella. Iniziate il percorso da Villa Strobele, di buon mattino, per visitare la decina di opere più recenti nel suo giardino; incamminatevi poi con calma nel bosco (ovvero il percorso ArteNatura) per arrivare all’ora di pranzo al ristorante Dall’Ersilia a Malga Costa: non ti dico quanto tempo ci metterai, dipenderà dalla tua voglia di fermarti a vivere le opere. Dopo pranzo, gustati il resto del percorso (denominato proprio Arte Sella) che culmina nella cattedrale vegetale, ma soprattutto nell’opera di JAEHYO LEE, quella che in assoluto ho amato di più.

Scarica qui la mappa del percorso completo di Arte Sella, formato da tre itinerari.

ristorante_dall_ersilia_borgo_valsugana

Il carinissimo giardino esterno del ristorante Dall’Ersilia

Oggi Arte Sella è una realtà internazionale, in continua evoluzione, inserita in network quali ELAN (European Land Art Network), Dancing Museums e Grandi Giardini Italiani.

Per tutti i dettagli visita il sito www.artesella.it

2 Commenti

    • Lucia, è davvero un posto magico che ti fa guardare alla montagna e ai suoi paesaggi in modo nuovo, diverso. Ci sei mai stata?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *