Eventi Verdi
comments 2

Vivi un’estate sostenibile

Tocatì a Verona, festival dei giochi di strada

L’estate, si sa, è un periodo dell’anno ricco di eventi e manifestazioni per tutti i gusti: complice il bel tempo, ogni città, paesello, frazione, si riempie di concerti, festival, conferenze, incontri e spettacoli legati ad un certo tema. Oggi voglio portarvi a conoscere i prossimi eventi estivi che più mi stanno a cuore, legati ai temi della sostenibilità ambientale, dell’ecologia, del vivere responsabile: vivi un’estate sostenibile!

In giro per l’Italia sono davvero tante le iniziative interessanti che oltre a voler divertire, vogliono anche far riflettere su tematiche importanti come l’ecologia e le buone pratiche sostenibili, ma ci sono anche eventi prettamente culturali organizzati con l’attenzione all’ambiente. Prendete carta e penna!

It.a.cà: festival del turismo responsabile

It.a.cà: festival del turismo responsabile in Emilia Romagna

Quest’anno è l’ottava edizione: It.a.cà è il festival di chi fa un turismo diverso, di chi si impegna per fare e promuovere un turismo diverso, che non travolge le realtà ma le aiuta a valorizzarsi e a crescere. Un turismo che dialoga con la comunità, che si integra con gli spazi, che propone nuove idee. Anche per questa edizione il Festival del Turismo Responsabile si svolgerà in diverse città dell’Emilia Romagna per arrivare anche in Trentino: i programmi di ogni città hanno temi diversi in base alle caratteristiche del territorio in cui sono ospitati. It.a.cà è partito da Rimini lo scorso 18 Maggio: cinque giorni tra le realtà che si occupano dei temi legati alla sostenibilità e al turismo e che, partendo dal basso, si sono messe in rete in un laboratorio sperimentale, come quello del festival. Questa settimana dal 23 al 29 maggio il Festival si sposta a Bologna : in questa città si analizza il rapporto che unisce turismo, city branding e innovazione turistica attraverso convegni, workshop, presentazioni libri, proiezioni, spettacoli e itinerari turistici a piedi, in treno e in bicicletta.
In occasione della Fiera dell’Innovazione all’interno del Festival, sabato 28 Maggio pressocopertina-guida-destinazione-umana-744x1024 Dynamo – La velostazionedi Bologna, i miei amici di Destinazione Umana presentano  “Destinazione Umana – La Guida di viaggio per cambiare vita“: finalmente è arrivata in libreria questa emozionante guida di viaggio, ma non per un viaggio qualsiasi, ma un viaggio verso il cambiamento. Nelle sue pagine trovate tantissime fonti di ispirazione per dare avvio al cambiamento della vostra vita: storie di persone normali che ce l’hanno fatta, che sono partite da una passione e l’hanno trasformata in realtà. Troverete contributi che ispirano e avrete voglia di partire subito. Ah, c’è pure un mio modestissimo contributo! 😉

 

A fine mese via verso Ferrara: da qui parte uno speciale itinerario dedicato alla pace e al tema dei diritti umani che colleghi i punti cardine della città. A giugno la rassegna di turismo sostenibili passa a Parma, il 10 e l’11 giugno a Reggio Emilia e si concluderà, dopo l’estate, a Trento dal 3 al 9 ottobre. Il programma è davvero ricchissimo e quindi non resta che consultare il sito www.festivalitaca.net.

Terra Nuova Festival

Vi avevo già parlato del mensile Terra Nuova: una rivista che in qualche modo ha contribuito a cambiarmi la vita, ad aprirmi gli occhi su tante situazioni legate alle scelte di consumo, alla falsa informazione, a realtà ‘diverse’ che hanno scelto di vivere in maniera più consapevole, in contatto con la natura e i suoi ritmi. Per continuare a parlare di queste tematiche in una situazione di festa, dal 5 al 7 Giugno a Camaiore in Toscana torna il Terra Nuova FestivalUn grande evento ad ingresso gratuito per immerso in un’oasi verde vicino al mare dove confrontarsi insieme sui temi caldi che si ritrovano tra le pagine della rivista: alimentazione vegetariana, ecoturismo, agricoltura, biologico, stili di vita sostenibili. Organizzato da EcoVersilia, Terra Nuova Festival è l’evento più atteso da chi legge la rivista perchè è proprio un’occasione per incontrare le persone che fanno le stesse nostre scelte, per conoscere chi sta dietro alle realtà biologiche di cui si parla; per toccare con mano le buone pratiche ecologiche, trovare nuovi stimoli, mettersi in gioco con anima e corpo. Il programma è denso di incontri, conferenze, proiezioni, laboratori di autoproduzione, mostre, workshop e un’area dedicata alla creatività dei bambini. Ma è anche benessere: corsi di mindfulness, sessioni di yoga, workshop olistici. Tutto il programma del Festival di Terra Nuova è qui http://www.terranuovafestival.it/terra-nuova-festival-25-giugno-2016/programma-2-5-giugno-2016/

Eco Design Week

Eco Design week delta del Po

Sono orgogliosissima di parlare di questo festival: non solo perchè parla di sostenibilità, ma perchè lo fa sul Delta del Po. Dal 23 al 26  Giugno prossimo all’interno del Parco Regionale del Delta del Po veneto si svolge la Eco Design Week , evento che si ispira alle famose settimane del design internazionali. All’interno di questo evento si incrociano diverse esperienze tutte legate dal filo conduttore del design,  inteso come pensiero progettuale, come strada da seguire per costruire il futuro del Delta del Po insieme a tutti i soggetti che operano a vario titolo sul territorio e credono che è necessario lavorare in sinergia per valorizzare le peculiarità e i diversi punti di vista che determinano il carattere del Delta. Sostenibilità e dell’ecologia sono i cardini su cui si basa la riflessione e in questo senso un posto d’onore lo avrà il turismo, in chiave eco: escursioni, trekking, gite in barca con i pescatori, camminate tra le dune e pedalate lungo il fiume, tutto per vivere questo territorio rispettandone la sua natura e il suo delicato equilibrio. L’evento è un modo per conoscere il cuore verde del Delta, attraverso incontri, esposizioni ed eventi culturali legati al vivere e al saper fare eco sostenibile.

 

E ora vi voglio segnalare due eventi che non parlano direttamente di sostenibilità, ma l’attenzione all’ambiente è nell’organizzazione: si tratta infatti di eventi che hanno ricevuto la certificazione ISO 20121:2012, standard internazionale per la gestione sostenibile degli eventi (Event Sustainability Management System ISO 20121:2012).

Urban Eco Festival

mirko-lisella-urban-eco-festival

Si tratta del più importante Eco Music Festival italiano: dal 16 al 19 Settembre a Prato torna l’Urban EcoFestival , quattro giorni che animano il panorama degli eventi estivi sotto il segno della sostenibilità, dell’arte e della musica. Il festival ha un’anima green: oltre alla musica live, un’AREA ECO MARKET (remake, eco design, prodotti bio etc), un’AREA STREET FOOD con il meglio del cibo di strada, certificato e controllato e adatto a tutti (con proposte vegetariane, vegan, glten free) e un’ AREA LUDICA con laboratori e attività per grandi e piccoli. L’Urban Eco Festival è un evento sostenibile in tutti i sensi, perchè si impegna a sensibilizzare il pubblico a queste tematiche: Urban non solo segue i parametri tecnici che lo rendono un festival a basso impatto ambientale, ma vuole incentivare il proprio pubblico a comportamenti etici e sviluppare delle azioni di marketing e comarketing per renderlo economicamente sostenibile.

Santarcangelo dei Teatri

santarcangelo-dei-teatri

Festival Internazionale del Teatro in Piazza, Santarcangelo dei Teatri è una delle più importanti manifestazioni teatrali italiane. Si tratta della rassegna più antica di teatro contemporaneo in piazza, con oltre quarant’anni di storia sulle spalle. Dall’8 al 17 Luglio a Santarcangelo di Romagna (RN) le piazze si riempiranno di appassionati e curiosi che hanno voglia di lasciarsi stupire dal fascino del teatro, sempre innovativo. La particolarità di questo festival è che lo spettatore si mescola con gli artisti e gli artisti agli spettatori: si crea un connubio unico e inimitabile che abbraccia le scene degli spettacoli e che prevede che anche i normali cittadini vengano chiamati a far parte della rappresentazione. Perchè l’ho messo tra gli eventi sostenibili? Perchè insieme alla Provincia di Rimini l’organizzazione del Festival a partire dal 2014 ha riflettuto sull’impatto ambientale di un evento così imponente sul territorio, dando avvio ad percorso di eco-compatibilità avviato già nelle precedenti edizioni nel settore ristorativo (certificato dal conseguimento del finanziamento indetto attraverso il “Bando Eco-Festa Regione Emilia Romagna” e dalla menzione speciale all’interno del premio Mensa Verde 2012 rilasciata dal Forum Internazionale Acquisti Verdi 2012), arrivando ad ampliarlo a tutte le aree organizzative del festival, con l’obiettivo di conseguire tutti gli standard indispensabili per l’accreditamento della certificazione ISO 20121 per gli eventi sostenibili (mobilità sostenibile, riduzione del fabbisogno energetico e dei rifiuti, acquisti consapevoli ed ecologici). Tra le buone pratiche? Facciamo acqua da tutte le parti, ovvero un progetto per la valorizzazione dell’acqua pubblica: è stata installata una Casa dell’acqua in uno dei luoghi simbolo della cittadina come Piazza Ganganelli ed è stata distribuita solamente acqua pubblica di rete con erogatori in grado di refrigerarla o renderla frizzante a secondo dei gusti.

2 Commenti

  1. Pingback: I migliori blog di viaggio sostenibile - Ecobnb

    • Grazie mille per avermi dato uno spazio sul vostro bellissimo blog e per essermi venuti a trovare qui! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *