Eventi Verdi
Leave a comment

È partito It.a.cà, il festival del turismo responsabile

IT.A.Cà-festival-turismo-responsabile

It.a.cà, festival del turismo responsabile, è tornato: un programma così ricco che si fa fatica a raccontarlo. Bisogna viverlo. È partito il 19 Maggio scorso dalla città simbolo del festival, Bologna, per attraversare tutta l’Emilia Romagna, con qualche incursione in Veneto e addirittura in Trentino.

IT.A.Cà è un evento sostenibile ormai consolidato: questa è la 9^ edizione, formata da ben 10 tappe tra Emilia Romagna, Veneto, Trentino fino al Monferrato. L’unico festival in Italia che da’ risalto alle realtà, alle associazioni, agli operatori e ai progetti che si impegnano per valorizzare il territorio e le risorse in maniera sostenibile e attenta. Cosa significa questo? Significa dare voce a quelle forme di turismo esperienziale in grado di valorizzare la cultura e le tradizioni dei luoghi.

Questo è turismo sostenibile: è educazione (intesta come conoscenza) del turista italiano o straniero che sia, alle sfaccettature della cultura di un luogo, storica, artistica, culinaria. IT.A.Cà è un evento che invita a rallentare, abbassare i toni e aprire meglio gli occhi, diventare più attenti a ciò che ci circonda.

Il primo evento in Italia che la sostenibilità la fa

IT.A.CÀ Migranti e Viaggiatori non è solo mostre, incontri, convegni, workshop, presentazioni di libri, laboratori e proiezioni sul tema del viaggio sostenibile, ma anche una ricca proposta d itinerari dentro e fuori porta, per valorizzare il territorio e contribuire all’economia locale secondo valori di giustizia sociale.

Tantissimi i temi previsti in ogni città: dalla sostenibilità del turismo alle migrazioni, dall’home-sharing, all’integrazione sociale, dai diritti della cittadinanza alla eco-sostenibilità, dall’accessibilità delle infrastrutture alla mobilità, dalle offerte di turismo a km 0 alle destinazioni green italiane. Tutti argomenti che aprono un varco ad un nuovo modo di viaggiare, ad un turismo non di massa, né invasivo e distruttivo, ma rispettoso delle realtà maggiormente precarie con uno sviluppo del territorio e di chi lo abita.

Partendo da una riflessione sulle nostre terre, intrise di tradizioni enogastronomiche, di cultura, di storia, di antiche bellezze uniche e dimenticate, l’obiettivo del festival è infatti quello di soffermarsi sulle possibilità di valorizzazione di ciascuno di questi luoghi, creando opportunità per trasformare una partenza in esperienza di conoscenza che inizia da casa e arriva a casa (it a cà = sei a casa? in dialetto bolognese).
Un viaggio responsabile quindi, da percorrere con mezzi liberi e poco inquinanti, secondo un’idea di giustizia sociale e rispetto dell’ambiente, volta a sensibilizzare i viaggiatori, l’industria e gli operatori, per uno sviluppo sostenibile del territorio.

Alcuni degli itinerari sostenibili proposti da It.a.cà

festival turismo responsabile

Sabato 27 maggio (Bologna)

Oasi di Montovolo (Grizzana Morandi)
IL CAMMINO DEGLI STERPI
COME PELLEGRINI MEDIEVALI: MONTOVOLO, IL SANTUARIO DELL’ACCOGLIENZA
Sui passi degli antichi pellegrini e viandanti per raggiungere la cima di Montovolo, la Montagna Sacra dell’Appennino Bolognese. Un luogo già frequentato nell’antichità, ricco di aspetti affascinanti da scoprire e ora Oasi WWF, vero scrigno di natura appenninica.

DA BOLOGNA A BUDRIO SUL TRENINO DELLA VENETA
UN VIAGGIO TRA LE MERAVIGLIE DELLA BASSA EMILIANA
Partenza dalla sede di Dynamo di Bologna per andare in compagnia a scoprire i panorami e le delizie della Bassa emiliana. Il nostro viaggio ci condurrà a Budrio, gioiello della pianura, ricca di cultura, arte e luoghi da scoprire. Il percorso, che avverrà in treno poi a piedi, sarà accompagnato da una guida dell’Associazione che racconterà gesta, curiosità e informazioni durante tutto il periodo della visita.

SENSI DELLE PIANTE. UN PERCORSO PER SCOPRIRE IL MONDO

Percorso sensoriale alla scoperta del mondo vegetale che viene preservato e curato dagli esperti
del Giardino Botanico di Bologna, per comprendere al meglio le caratteristiche e le proprietà delle piante,sia nelle serre che all’esterno, per apprezzare la meravigliosa diversità del mondo vegetale con tutti i sensi: udito, olfatto, tatto

Domenica 28 Maggio (Bologna)

TRA GLI ALBERI. PASSI, EMOZIONI E MUSICA NEL VERDE DEI COLLI BOLOGNESI

Davanti all’albero l’uomo si mette a sognare. E’ un libero girovagare tra storia, leggenda e botanica, tra ricordi, sensazioni e odori a spasso nella nostra collina.

Lunedi 29 Maggio (Ferrara)

Tour eco sostenibili: alla scoperta delle città belle e buone
Prendendo spunto dalla politica del “pay as you feel”, questa proposta di turismo eco- ed etico-sostenibile prevede tour a piedi e/o in bicicletta attraverso il dedalo di vicoli medievali che caratterizza la zona del ghetto ebraico della città. Durante l’itinerario si farà tappa per un aperitivo sostenibile preparato dal Ristorante 381 Storie da gustare che impiega persone soggette a svantaggio sociale: l’i idea è che al termine di questa esperienza chi partecipa non debba sentirsi in obbligo di pagare la guida, ma lo faccia perché vuole contribuire a un circolo virtuoso di cooperazione e integrazione a impatto (quasi) zero.

Le tappe di It.a.cà

Dieci tappe in 10 città d’Italia: il viaggio sostenibile di It.a.cà . Ecco dove puoi prendere parte ad itinerari, workshop, mostre e concerti per vivere il territorio in………..

BOLOGNA 19 › 28 maggio
FERRARA 29 › 31 maggio
PADOVA 1 › 4 giugno
RAVENNA 4 › 11 giugno
RIMINI 20 › 24 settembre
TRENTINO 25 sett. › 1 ottobre
REGGIO EMILIA 30 sett. › 2 ottobre
PARMA 2 › 8 ottobre
ROVIGO 13 › 15 ottobre
MONFERRATO 20 › 22 ottobre

Resta aggiornato sui prossimi eventi di It.a.cà

Smartphone alla mano, per seguire il ricchissimo programma del festival non ti resta che seguirlo sui vari canali social ovvero Facebook, Twitter, Instagram, YouTube e naturalmente il sito web ufficiale www.festivalitaca.net

Perchè mi piace

In tutti questi anni, grazie al lavoro di divulgazione sul tema, il Festival IT.A.CÀ è diventato un vero e proprio network fra enti, una piattaforma d’innovazione sociale, grazie alla quale moltissime associazioni, follower, gruppi di cittadini, ONG, strutture ricettive, enti, consorzi e imprese hanno potuto intrecciare reti di collaborazione e co-progettazione attiva e partecipata, con la finalità di promuovere una migliore, equa e solidale fruizione del territorio e delle sue risorse.

(ah, last but not least: tutti gli eventi IT.A.CÀ Migranti e Viaggiatori sono a ingresso libero! 😉 )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *